regionali nuoto55 ori complessivi e altri 76 podi conquistati, più della metà delle 252 medaglie assegnate. Il Centro Nuoto Torino e la Rari Nantes Torino hanno concluso con questi numeri il primo fine settimana dei Campionati Regionali Invernali di categoria, cominciati ieri al Palazzo del Nuoto con gli 800 (femminili) e i 1500 (maschili) stile libero e proseguiti per tutta la giornata di oggi. A partire dalle 9 di stamattina sono scese in acqua le serie dei 100 dorso, dei 200 rana e le staffette 4×100 stile libero. Nel pomeriggio spazio invece ai 100 farfalla, ai 400 misti e ai 200 stile libero.

“I primi due giorni di gare sono andati molto bene per i nostri atleti” afferma Antonio Satta, allenatore del gruppo velocisti del Centro Nuoto Torino, “per i più grandi questa è una gara di passaggio verso gli appuntamenti nazionali di marzo e aprile, per i più giovani è stato invece un ottimo test; molti di loro sono andati a medaglia e hanno abbassato i loro record personali. Abbiamo un bel gruppo in crescita ed entro fine stagione contiamo di conquistare buoni piazzamenti anche a livello nazionale”.

Dello stesso avviso Cristiano Guerra, direttore sportivo del C.N.To: “i risultati arrivano perché abbiamo tanti atleti di buon livello; un contesto del genere è stimolante, permette di allenarsi con più motivazione e di conseguenza andare più forte anche in gara. Molti dei nostri ragazzi sono già qualificati per i Criteria Giovanili (in programma dal 21 al 26 marzo a Riccione n.d.r.), altri hanno ottenuto il tempo limite in questa manifestazione. Per conoscere esattamente quanti dei nostri nuotatori potranno partecipare all’appuntamento nazionale di categoria si dovrà ancora attendere una settimana, quando verranno aggiornate le graduatorie che assegneranno gli ultimi pass. In ogni caso dovremmo andare a Riccione con una quarantina di nuotatori, equamente divisi tra maschi e femmine, e con ottime staffette; possiamo ambire a qualche medaglia”.

Sulla stessa lunghezza d’onda la Rari Nantes Torino, i cui atleti di punta Francesco Di Lecce e Luisa Trombetti hanno trascorso due giorni al Meeting Internazionale di Berlino. Moltissimi, come di consueto per questa società, i ragazzi delle categorie giovanili, alcuni già qualificati per le rassegne nazionali, altri a caccia del pass proprio nelle gare del fine settimana. “Porteremo un buon numero di atleti ai nazionali di categoria” spiega Fabrizio Miletto, “e qualcuno ha possibilità di centrare un piazzamento importante; per tutti sarà comunque un’ottima esperienza”.

I nuotatori più grandi stanno attraversando un periodo di carico intenso e finalizzeranno poi la preparazione in vista delle gare più importanti; per i più giovani il discorso è diverso, non esistendo un vero e proprio scarico. “Questa è una gara di passaggio per chi ha già la qualificazione in tasca” conclude il tecnico della Rari Nantes, “mentre per qualcun altro era l’ultima occasione per ottenerla. In ogni caso gareggiare è per tutti un momento importante dell’allenamento, si migliora l’acquaticità e si cresce, al di là del risultato; questo è lo spirito della nostra società, un punto fermo per tutti noi allenatori”.

Va dunque in archivio la prima parte dei Campionati Regionali di nuoto. La seconda è in programma nel prossimo week end (8-9 marzo), sempre nell’impianto torinese di via Filadelfia. Sabato pomeriggio sono in programma i 50 stile libero, i 50 dorso, i 100 rana e le staffette 4×200 stile libero; domenica mattina i 200 farfalla, i 200 misti e i 400 stile libero; domenica pomeriggio, infine, i 50 farfalla, i 50 rana, i 200 dorso, i 100 stile libero e le 4×100 miste.

Per tutti i risultati della mattinata clicca qui

Per tutti i risultati della mattinata clicca qui

Fonte: Leggi l’articolo originale